Anselmo Canera

Veronese, come la maggior parte dei collaboratori del Palladio, nasce intorno al 1530 e compie il suo apprendistato pittorico nella bottega di Giovanni Francesco Caroto. Tra il 1550 ed il 1560 realizza - in collaborazione con Bernardino India - la decorazione di Palazzo Thiene a Vicenza e di villa Pojana a Pojana Maggiore. Già in queste opere giovanili l'artista si allontana dal linguaggio morbido e raffinato di India , ispirandosi piuttosto a Giulio Romano e realizzando figure fortemente espressive e realisticamente caratterizzate.
Lavora successivamente in alcune chiese e palazzi di Verona. L'ultima opera del Canera è L'oltraggio al Faraone, datata 1584, che, in assenza di altri riscontri, ci consente di collocare genericamente la morte dell'artista dopo tale anno.


 

Olimpo

 



©1995-2007 - Silvia Colla e Alberto Nardi (EMAIL:a.nardi@inews.it)
Pagina pubblicata grazie a ASH multimedia